Crea sito

Pietro: sollecito papa Ratzinger

Ratzinger non può non essere a conoscenza dei fatti

 Al Sit-in organizzato da Pietro Orlandi in concorso con gli attivisti della pagina facebook di Emanuela, Pietro è sempre circondato dai familiari, dagli amici e conoscenti che insieme a lui sono alla ricerca della verità per Emanuela. “Sono stanco di rivolgere appelli a Francesco, – dichiara -, è dal 2013 che glieli rivolgo chiedendo un incontro dopo che mi aveva detto <Emanuela sta in cielo>. Speravo in un incontro, anche riservato, gli avrei spiegato delle cose. Ho fatto appelli e ho chiesto aiuto perché loro sicuramente sono a conoscenza di quello che è successo ma lui è stato sempre indifferente nei confronti della vicenda di Emanuela; è chiuso, non ha mai voluto accogliere nessun tipo di richiesta. Da parte sua ho sentito solo bellissime parole per la verità e la giustizia però, devo ammettere, anche molta ipocrisia. L’ennesimo appello lo rifarei a papa Ratzinger. Il suo pontificato è stato sempre indifferente alla questione di Emanuela ma, siccome all’epoca era vicinissimo a Wojtyla, non può non essere a conoscenza di qualcosa e mi dispiace che un tipo spirituale come lui debba tenersi dentro delle cose importanti. Io mi auguro che abbia una vita lunga, gli faccio ogni augurio e spero che a 93 anni e avvicinandosi al Padre, abbia quel rigurgito di coscienza che lo spinga a dare un minimo di giustizia a questa ragazza. Che non si porti segreti nella tomba come invece ha fatto papa Giovanni Paolo II.

Intanto, mentre Ratzinger si imbarcava su un velivolo dell’Aeronautica Militare destinazione Regensburg in Germania per recarsi al capezzale del fratello gravemente malato, Francesco scrive una lettera di gratitudine ad Alex Zanardi. Questioni di priorità.

LAURA SGRO’: (legale famiglia Orlandi)

Questa famiglia va avanti, si tiene stretta, si stringe, si ama e si fa amare. Noi non molleremo ed Emanuela la cercheremo sempre.
La famiglia Orlandi mi ha inondato di amore. L’amore di questa famiglia che si stringe attorno ad un dolore così grande è un esempio di virtù ed è un esempio che va seguito. Si meritano delle risposte così da poter vivere il loro amore concentrandosi sul bello dell’amore stesso e non solo sul pathos del dolore.
Noi ovviamente non ci fermiamo ed è imminente una nostra ulteriore attività nei prossimi giorni: continueremo a dare fastidio come è nostra buona abitudine.

PIETRO ORLANDI:

Patrizia l’ho conosciuta quando già era successo questo fatto quindi lei si è ritrovata questo peso però se non ci fosse stata, poi i miei figli e la solidarietà di tanta gente, non sarei mai riuscito a mantenere l’equilibrio che dopo 37 anni mantengo. Vi assicuro che è difficile mantenere l’equilibrio in certe situazioni e questo lo devo a loro che sono stati i miei più forti sostenitori. Lei si è ritrovata con questa persona in questa storia pazzesca e se ne è fatta carico insieme a me e per questo la ringrazierò per sempre.

PATRIZIA MARINUCCI: (moglie di Pietro Orlandi)

Io penso che la storia di Emanuela riguardi molto la pedofilia e finché in Vaticano la pedofilia è considerata una debolezza e non un crimine non la ammetteranno mai. E fino a che lo Stato italiano non combatterà, non solo per Emanuela ma anche per per Serena Mollicone per Pamela Mastropietro, per Desirè Mariottini e per tutti gli scomparsi, fino a che non avranno giustizia, questo stato e solo una stato miserabile: colluso con la mafia e con il Vaticano.

2020giu_Sit_in_orizzontale
PIETRO_PATRIZIA
104782127_1196754140667136_7421048386648944321_o
104163155_1196754070667143_6775156664950307337_o
104937810_1196754910667059_971357699311278390_o
104931146_1196753984000485_7588999266395610399_o
104920451_10223119749317771_7793261730375914366_n
104982613_1196754340667116_3221730490414857471_o
104912202_1196754224000461_2288994270855190300_o
104997844_1196754440667106_7139612066365643117_o
104939605_1196755117333705_6211187247720332581_o
104950557_1196755034000380_684566062373076977_o
105016978_1196754490667101_961767090809570166_o
105030550_3062620370485292_2707238252452349001_n
105030888_1196754567333760_4786332783677783460_o
105290732_1196754800667070_1660179748869997355_o
105302263_1196754054000478_8369489091954326835_o
105316692_1196754834000400_1101893880659466651_o
105285431_10158389696409784_7144390318538495782_o
105370680_3062620483818614_7157789282136003849_n
105331550_1196754930667057_556723490904582557_o
105484911_1196753990667151_1990622058511733114_o
105416064_1196754097333807_5979087940302087523_o
105409320_1196754674000416_4296195008756563180_o
105418344_1196754960667054_1436376369228596344_o
105484911_1196754367333780_3068924924103727431_o
105505252_1196755170667033_2968717675576065657_o
105420446_1196754767333740_5313272867521015571_o
105489439_10223119748437749_7356691120768791929_n
105491779_1196754164000467_3513290431413008840_o
105411261_1196755297333687_5437963974591857797_o
105535343_1196753977333819_5007725994916861066_o
105581880_1196754254000458_2899671577969715945_o
105549144_1196754867333730_1667509649320805440_o
105551736_1196755224000361_6763745029374579817_o
105557667_1196754400667110_6149800068798181959_o
105590492_10158389723789784_429349426543810533_n
105575744_1196754464000437_7931210469998484677_o
105705061_3062619177152078_1133701298055227628_n
105698389_3062619313818731_4620628056880586675_n
105585716_1196754620667088_3093936937220464144_o
106080437_1196754297333787_4512750765791670549_o
105606042_10223119749437774_7045487830942251201_n
2020giu_Sit_in_orizzontale PIETRO_PATRIZIA 104782127_1196754140667136_7421048386648944321_o 104163155_1196754070667143_6775156664950307337_o 104937810_1196754910667059_971357699311278390_o 104931146_1196753984000485_7588999266395610399_o 104920451_10223119749317771_7793261730375914366_n 104982613_1196754340667116_3221730490414857471_o 104912202_1196754224000461_2288994270855190300_o 104997844_1196754440667106_7139612066365643117_o 104939605_1196755117333705_6211187247720332581_o 104950557_1196755034000380_684566062373076977_o 105016978_1196754490667101_961767090809570166_o 105030550_3062620370485292_2707238252452349001_n 105030888_1196754567333760_4786332783677783460_o 105290732_1196754800667070_1660179748869997355_o 105302263_1196754054000478_8369489091954326835_o 105316692_1196754834000400_1101893880659466651_o 105285431_10158389696409784_7144390318538495782_o 105370680_3062620483818614_7157789282136003849_n 105331550_1196754930667057_556723490904582557_o 105484911_1196753990667151_1990622058511733114_o 105416064_1196754097333807_5979087940302087523_o 105409320_1196754674000416_4296195008756563180_o 105418344_1196754960667054_1436376369228596344_o 105484911_1196754367333780_3068924924103727431_o 105505252_1196755170667033_2968717675576065657_o 105420446_1196754767333740_5313272867521015571_o 105489439_10223119748437749_7356691120768791929_n 105491779_1196754164000467_3513290431413008840_o 105411261_1196755297333687_5437963974591857797_o 105535343_1196753977333819_5007725994916861066_o 105581880_1196754254000458_2899671577969715945_o 105549144_1196754867333730_1667509649320805440_o 105551736_1196755224000361_6763745029374579817_o 105557667_1196754400667110_6149800068798181959_o 105590492_10158389723789784_429349426543810533_n 105575744_1196754464000437_7931210469998484677_o 105705061_3062619177152078_1133701298055227628_n 105698389_3062619313818731_4620628056880586675_n 105585716_1196754620667088_3093936937220464144_o 106080437_1196754297333787_4512750765791670549_o 105606042_10223119749437774_7045487830942251201_n

Grazie a Matteo Nardone per le foto

5 Risposte a “Pietro: sollecito papa Ratzinger”

  1. I cuori sofferenti ed assetati di verità della famiglia Orlandi meritano un pò diu pace. Quella pace che soltanto Dio – quello vero, non quello rappresentato mettere da Suo Figlio – durante la sua permanenza su questa terra – le splendide parole che tutti possiamo leggere nel vangelo di S, Giovanni, capitolo 5, versetti 28 e 29: ” NON VI MERAVIGLIATE, PERCHE’ VIENE L’ORA IN CUI TUTTI QUELLI CHE SONO NELLE TOMBE ASCOLTERANNO LA VOCE DEL FIGLIO DI DIO E NE VERRANNO FUORI”. Emanuela, che sicuramente dorme nella morte da molto tempo, sarà risvegliata da Colui che – fattosi portare davanti alla tomba del suo amato amico Lazzaro, dopo aver pregato il Padre gridò. ” LAZZARO, VIENI FUORI!”. E il suo amico uscì vivo dalla tomba. Oggi ho 77 anni, e per una parte della mia vita ho chiesto più volte a preti, religiosi, frati: ” Ma se Lazzaro era felice in Cielo, perchè Gesù avrebbe dovuto riportarlo sulla terra? Per invecchiare, ammalarsi e morire una seconda volta?”.
    MAI avuto una risposta a questa domanda, salvo “eh, figliolo, la fede ha tanti misteri…..” e simili.
    La verità è solo una: Emanuela “dorme” inconscia il sonno della morte, ma presto – grazie al Figlio di Dio – sarà risvegliata e restituita all’affetto della sua famiglia. Che é bene – per non disperarsi – che vada a leggere le parole di S. Paolo quando – scrivendo al . giovane discepolo Timoteo, profetizzando su questi “ultimi giorni” che stiamo vivendo, disse: ” Negli ultimi giorni ci saranno tempi difficili…..( e, andate a leggere 2 Timoteo 3, da 1 a 5 – dopo aver elencato una serie di caratteristiche delle persone lontane di Dio di questi tempi, aggiunse: ” aventi una forma di santità, ma mostrando di rinnegarne la potenza”. Non ci vuole molto per capire a chi applicare queste parole ispirate da Dio. Giancarlo

  2. È vergognoso il comportamento di questo papa e di tutta la chiesa, non mi stupisco che molta gente si allontani dalla fede cattolica ,questa omertà deve finire i colpevoli materiali della sparizione di Emanuela non ci saranno più e Non vedo perchè si debba continuate a tenere questa famiglia all oscuro di quanto accaduto alla loro figlia/sorella vergogna, vergogna vergogna, ci pensino quelli che vanno in piazza vaticano ad applaudire l’apparire del papa al balcone. Troppo facile predicare amore,pace,tollerannza ecc ecc Questa chiesa predica bene ma razzola male.

  3. Trovo vergognoso il comportamento di papa Ratzinger e della chiesa in generale e di sicuro anche per questi comportamenti omertosi , mafiosi portano molte persone ad allontanarsi dalla fede cattolica i famigliari di Emanuela hanno il DIRITTO di sapere la verità di sicuro dopo tanti anni i responsabili non ci saranno più e quindi non vi è nessun motivo di continuare ad ignorare le giuste richieste della famiglia su quanto accaduto. É proprio vero la chiesa predica bene ma razzola male

  4. Tutto il mondo cattolico e’ in attesa da troppi anni di un colpo di reni della parte Santa della Chiesa che invece sembra andata sempre piu’ lenta, fino quasi alla paralisi.
    Ci e’ stato detto, anche piu’ volte, che nella Chiesa si aggira un “ospite” indesiderato e maleodorante. Ma, per quanto si sforzi di sembrare piu’ grande e potente di quello che e’, a noi basta smettere di farci ipnotizzare dai suoi giochi di prestigio. Considerare con senno e saggezza la situazione, e affrontare il “moscerino”.
    La verita’ su Emanuela si aspettava durante gli anni di GPII e nessuno ha capito perche’ sia stata taciuta.
    In realta’, non e’ l’unica cosa che non mi sono spiegata di quegli anni. Se mi dicessero che GPII aveva un gemello identico e che ogni tanto si davano il cambio, allora le cose mi tornerebbero.
    Pietro Orlandi e la sua famiglia stanno chiedendo la verita’ su quanto accaduto ad Emanuela, in pieno diritto, da 37 anni, e con una tenacia, fiducia e speranza esemplari.

  5. Seguo in silenzio da moltissimi anni questa straziante storia di Emanuela e della ammirevole e tenace resistenza del fratello. Mi lascia sbigottita il silenzio di questo papa che a tutti sembrava diverso dai precedenti e che aveva perfino suscitato in me qualche speranza di conoscere finalmente la verità, compresi i nomi e le prove. Trovo questa vicenda e le mancate risposte del Vaticano incredibilmente scandalose. Ma non si deve assolutamente mollare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.