Sit in per Emanuela 22 giugno 2018

Il 22 giugno 2018 si e’ tenuto a Roma e a Piazza San Pietro, nello stato del Vaticano, un sit-in e  un incontro per ricordare i 35 anni da quando Emanuela Orlandi e’ stata portata via dalla sua famiglia, dalla sua casa, dai suoi amici, dalla sua scuola e dalla sua vita di ragazzina di quindici anni. Al sit-in erano presenti i familiari di Emanuela, amici che combattono da anni al loro fianco per la verità, e persone che si incontravano per la prima volta, alcune di queste, 35 anni fa non erano ancora nate, ma tutti erano lì per lo stesso motivo, per Emanuela, e questo si e’ avvertito fin dai primi momenti. Trentacinque anni sono un tempo ed un’attesa lunghissimi, una vita intera, che Emanuela purtroppo ha trascorso lontana dai suoi affetti, ma per tutti quelli che erano alla manifestazione Lei  non e’ mai stata lontana, non ha mai lasciato i nostri pensieri, non abbiamo mai smesso di cercarla, non l’abbiamo mai lasciata sola. Il sit-in è cominciato con il messaggio commovente, limpido e forte di Pietro Orlandi che ha ricordato, o raccontato per la prima volta a chi si fermava ad ascoltare, la storia di Emanuela.

Il messaggio di chi aspetta e combatte senza rassegnazione è chiaro: con gli anni che trascorrono, la rabbia non si trasforma in fatica, ma diventa determinazione e chi costruisce muri e spera che di fronte a questi la determinazione crolli, sottovaluta il potere che hanno l’amore e l’affetto per una figlia, una sorella, un’amica, una ragazzina che non si può dimenticare. Di fronte ai muri eretti dal silenzio, la determinazione cresce e costruisce scale per scavalcarli. Questo e’ il messaggio di tutti coloro che si sono stretti intorno ad Emanuela a 35 anni dal suo rapimento.

Pietro ha anche parlato di informazioni nuove, che la famiglia non aveva mai ricevuto in tutti questi anni, informazioni importanti che dimostrano che non c’è nessun motivo per fermarsi anzi, al contrario, bisogna continuare a domandare e a cercare la verità. Alla testimonianza di Pietro Orlandi, sono seguite altre di chi conosceva Emanuela e di chi ha imparato a volerle bene attraverso i volantini, i giornali, la televisione, ed oggi internet con i social.

sit in

L’incontro e’ proseguito in Piazza San Pietro dove ci aspettava la mamma di Emanuela, la signora Maria Pezzano, ed ognuno di noi, credo, ha scelto un momento per ricordare Emanuela in modo più privato e personale. Con lei, Mirella Gregori che fu tolta alla sua famiglia all’età di 15 anni, a Roma, poche settimane prima di Emanuela, e tutte le altre persone che mancano alle loro famiglie in modo inspiegabile, ingiusto, assurdo e certamente in tutti i casi crudele. A questa ingiustizia e crudeltà e’ stato risposto con un secondo messaggio diretto verso quei luoghi dove le finestre rimangono chiuse e le persone tacciono, un messaggio dello stesso Papa Francesco: “Chi Tace e’ Complice“, e la nostra scelta di essere complici invece di Emanuela, e della giustizia e della verità che dovrebbero essere un dovere di ogni stato verso i propri cittadini. Ed abbiamo contrapposto all’indifferenza e al cinismo, la solidarietà, che si rinnova ogni anno. L’affetto immutato dopo 35 anni. Emanuela era circondata dall’amore della sua famiglia, dall’affetto di chi le vuole bene e da quello di tanti sconosciuti. E’ stata rapita a soli 15 anni, ma non e’ mai ‘scomparsa‘.

E’ e rimarrà sempre in quel cerchio e lei e la sua verità continueranno ad essere cercate.

Emanuela Spadoni

Book fotografico a cura di Matteo Nardone

Book fotografico a cura di Matteo Nardone

Book fotografico a cura di Matteo Nardone

Book fotografico a cura di Matteo Nardone

36087830_10156677949028729_3998643354626686976_n
35922921_10156677950743729_2727405478224068608_n
35129671_10156677950988729_8438660243197526016_n
35923059_10216027935441849_3887456688671817728_n
35924241_10156677949843729_5761052054617325568_n
35971452_10156677950078729_5940271011130769408_n
35923310_10156677948183729_8234004072290582528_n
35924279_10216027943002038_5616615847800864768_n
35076658_10216027942362022_3722803997778640896_n
35932181_10216027943642054_2770849050948272128_n
Pietro
35132801_10216031975502848_2413836427113529344_n
35923763_10156677948878729_4444813946133676032_n
35884218_10156677953453729_3890269570128150528_n
35920360_10216031982983035_8347301650246926336_n
36043836_10216031977662902_2515778876043427840_n
35925247_10156677953233729_3423433386994171904_n
36063159_10209152326644096_1340649564427780096_n
36064356_10156677953173729_5086791851852169216_n
35901356_10156677948298729_6007208639079645184_n
36188558_10216027941482000_5766765825704853504_n
35971643_10156677952623729_6311033994238492672_n
36025518_10156677948733729_3187991448855248896_n
35963847_10156677954048729_6168608248728387584_n
35645540_10156677951868729_384540821581463552_n
36088059_10216031983983060_8654166781394419712_n
35766637_10216027928761682_5931123615553552384_n
Pietro Orlandi
35972624_10156677953518729_7615076152243126272_n
36188605_10156677954193729_5866834298799128576_n
35991823_10209150116628847_8257129554896748544_n
35932206_10156677951653729_994235004324151296_n
35924153_10156677951428729_6006751010314256384_n
35971497_10216027946282120_6576899191484710912_n
35970863_10156677952503729_3128936301370277888_n
35972081_10156677950828729_3993673214176788480_n
36033393_10156677953933729_3162560298955571200_n
35972495_10216031980262967_5696931972459266048_n
chi tace
36175952_10156677953653729_5561173317567643648_n
36137441_10216031976142864_7089703477579874304_n
35970890_10156677952808729_4820150665684713472_n
35972722_10216027931401748_8326506788694261760_n
35943681_10216027945562102_1718371953628151808_n
36088314_10156677953338729_2084884637099753472_n
Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image...

Precedente La prima telefonata dei rapitori dopo appena un'ora e trenta dalla scomparsa Successivo Relazione della Commissione Parlamentare d'inchiesta sulla Loggia Massonica P2

2 commenti su “Sit in per Emanuela 22 giugno 2018

  1. Giovanna De Canio il said:

    35 anni di lotta per avere VERITA’ e GIUSTIZIA: cosa aggiungere?
    Pietro Orlandi è un EROE del nostro tempo.

    Io sarò SEMPRE con te !!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.