Il ganglio

il-ganglio
Il Ganglio

IL GANGLIO

Un supertestimone, il sequestro Orlandi e un gruppo di potere occulto negli anni della guerra fredda in Vaticano

Autore Editore Data Pubblicazione Pagine
Fabrizio PERONACI
Fandango Libri
2014 396

Nel 2013 Marco Fassoni Accetti, un ambiguo personaggio, a trent’anni dalla scomparsa di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori si autoaccusa di aver avuto un ruolo preminente nel loro sequestro, all’interno però di un progetto molto più ampio. Da qui parte Il Ganglio e da qui inizia il viaggio di Fabrizio Peronaci nei luoghi più oscuri del Vaticano alla ricerca delle verità che ancora si nascondono dietro quelle mura. Peronaci scopre l’esistenza, grazie al memoriale depositato agli atti del supertestimone Accetti, di un gruppo clandestino che negli anni della Guerra Fredda, svolgeva operazioni di pressione e dossieraggio in funzione filosovietica contro la politica anticomunista dell’allora Papa Giovanni Paolo II, Papa Wojtyla. Il nucleo sarebbe nato su impulso di elementi franco-lituani nell’ambiente della diplomazia vaticana con il supporto di laici, elementi dei servizi segreti e della malavita romana. Fassoni Accetti racconta ai magistrati e a Peronaci la sua versione che viene avvalorata da diversi riscontri, primo fra tutti la risoluzione del rebus dei codici cifrati.

Resti fuori, non suoni al citofono. Componga il mio numero di cellulare e lo lasci squillare quattro volte. Qualcuno verrà ad aprirle.” Inizia come una spy-story il racconto di Fabrizio Peronaci su uno dei più famosi cold case italiani: la scomparsa di Emanuela Orlandi, nel giugno del 1983, preceduta di un mese da quella di Mirella Gregori. A fissare l’inquietante appuntamento è Marco Fassoni Accetti che, con un gruppo clandestino, svolgeva azioni di pressione e dossieraggio contro la politica anticomunista di papa Giovanni Paolo II e per assumere il controllo dello Ior.

Le novità riguardano la natura delle due fazioni contrapposte in Vaticano, una delle quali è per l’appunto “il Ganglio”, un gruppo occulto formato da “tonache dissidenti” (di matrice franco-lituana) con il supporto di laici ed elementi del servizi segreti, nato alla fine degli anni ’70 per contrastare l’anticomunismo di Wojtyla. Questo nucleo clandestino, secondo le rivelazioni sottoposte dall’autore a un rigoroso riscontro incrociato, non si limitò a organizzare il doppio sequestro Orlandi-Gregori, ma  esercitò un ruolo attivo in fatti di importanza cruciale nella storia della Chiesa, come l’attentato al Papa polacco e le manipolazioni, a fini di pressioni interne, del terzo segreto di Fatima.

“I minuti passano, continuo a prendere tempo. E se fosse una trappola? Se qualche mio articolo avesse scontentato qualcuno? I cold case attirano da sempre schiere di depistatori, millantatori, psicopatici. È uno di quegli appuntamenti che ti pongono di fronte a una scelta. Decidi di correre il rischio, in nome di un mestiere che, per quanto negletto, merita di essere onorato e di un paese che avrà pur diritto a liberarsi delle ombre del passato, degli intrighi e delle opacità del potere costituito. Oppure rinunci. Accogli la sfida, mi ripeto, in nome di quella ragazzina evaporata in un pomeriggio caldissimo che, in quell’estate 1983, aveva l’età esatta che ha oggi la più piccola delle mie figlie, e nessuno il diritto di strapparle la sua adolescenza felice.”

Fabrizio Peronaci, laureato in Scienze politiche , lavora al Corriere della Sera, nella sede di Roma, dove si occupa di cronaca nera da oltre vent’anni. Ha seguito, da cronista e poi come responsabile del settore, i principali gialli della capitale. In precedenza ha lavorato al Messaggero e a L’Europeo. Ha scritto con Pietro Orlandi Mia sorella Emanuela (Edizioni Anordest, 2012, prefazioni di don Ciotti e Walter Veltroni). Ha deciso di fare il giornalista dopo aver letto al liceo la prima strofa di una poesia di Pier Paolo Pasolini. Si ostina a ritenere che un’informazione libera sia bene prezioso e insostituibile di una democrazia.

Dopo averlo letto come giudichi il libro "Il Ganglio" nei contenuti?

View Results

Loading ... Loading ...

elenco-titoli-libri

Un commento su “Il ganglio

  1. Francesco il said:

    Sembra un libro di fantascienza. Secondo me l’autore ha dato troppo “spazio” all’immaginazione di Accetti. Tutti i numeri che accompagnano la vicenda Emanuela possono essere interpretati in codici…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.